Fase uno e mezzo

27 aprile 2020,  Go East: rassegna dei rapporti Italia - Cina (di Lorenzo Lamperti su China-Files.com)

Mentre in tutto il mondo, Italia compresa, si parla di “fase due”, le relazioni con la Cina proseguono a mezza strada. Un tema divisivo da tempo, ma rimasto sempre abbastanza sullo sfondo. Quantomeno fino all’adesione alla Belt and Road. E con l’evolversi della crisi pandemica da Covid-19 (sulla quale, scrive Giulia Pompili, qualche mistero resterà probabilmente insoluto) si candida a diventare in futuro uno degli argomenti politici mainstream, come già accade, per esempio, negli Stati Uniti.

Martedì 21 aprile Alessandro Di Battista ha ribadito il suo intervento sulla Cina con cui abbiamo aperto la puntata precedente di Go East per rispondere agli attacchi di Matteo Salvini (che ha detto di non fidarsi né di Berlino né di Pechino). Suo padre ha invece “festeggiato” il 25 aprile (per cui sono arrivati gli auguri dell’ambasciata cinese in Italia, mentre c’è chi fischietta “Bella ciao”) ricordando le bombe degli americani su Roma. Il Foglio ha dedicato una pagina intera sui rapporti tra Movimento Cinque Stelle e Cina. Daniele Raineri si è concentrato sul discorso del “capitan futuro” pentastellato, Giulia Pompili ha allargato lo sguardo a tutta la formazione politica, mentre Valerio Valentini ha parlato delle reazioni del Pd.  Il giorno dopo, sempre sul quotidiano diretto da Claudio Cerasa, il consigliere economico alla presidenza del Consiglio dei ministri Alberto Brambilla ha attaccato il M5s sul tema Cina. Lo stesso ha fatto Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera.

© 2018 Simone Padoan - IT04471900276 - Italy. All Rights Reserved.